Oscar dei campeggi: i finalisti degli ADAC camping awards 2023

Come ogni anno a Stoccarda si terrà la prestigiosa cerimonia di premiazione dei migliori campeggi europei

PiNCAMP, il portale per il campeggio dell’ADAC, annuncia i finalisti degli ADAC Camping Awards 2023. Una commissione internazionale di 40 esperti di campeggio ha scelto i finalisti tra centinaia di candidati del settore. Altrettanto internazionale è anche la rosa dei campeggi finalisti: I campeggi che si contenderanno gli ADAC Camping Awards provengono da Germania, Francia, Italia, Spagna, Croazia, Danimarca, Paesi Bassi e Svizzera. I vincitori del più prestigioso premio europeo per i campeggi saranno annunciati in occasione del gala ADAC Camping il 13 gennaio 2023 a Stoccarda. I futuri vincitori degli ADAC Camping Awards, noti anche come gli Oscar dei campeggi, si dovranno imporre nelle categorie “Sostenibilità e attenzione all’ambiente”, “Innovazione e progresso”, “Cambiamento demografico e accessibilità” e “ADAC Camping Booking”. Come spiega Uwe Frers, amministratore di ADAC Camping GmbH, “cerchiamo i pionieri del settore che con risultati e idee eccezionali promuovono lo sviluppo del turismo in campeggio moderno”.

I finalisti nella categoria “Sostenibilità e attenzione all’ambiente”

Il Camping du Domaine de Massereau, un ADAC Super Campeggio premiato con 5 stelle, punta su un uso sostenibile ed ecologico in tutte le aree del campeggio. Ad esempio, si tratta dell’unico campeggio Europa alimentato al 100% da energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico realizzato nel 2021. Tutte le comunicazioni con gli ospiti avvengono senza carta tramite una app. La gestione sostenibile dei rifiuti, dell’energia e dell’acqua, e la sensibilizzazione degli ospiti alla tutela delle risorse naturali sono la prova di una promozione efficace del turismo in campeggio responsabile.

Meclemburgo-Pomerania Occidentale, dimostra da anni che gestione sostenibile e successo economico possono andare di pari passo. Questo ADAC Super Campeggio è infatti scelto da molti campeggiatori proprio per il suo orientamento ecologico. I gestori del campeggio stanno lavorando intensamente all’ampliamento delle strutture sostenibili. Ad esempio i servizi igienici sono espressamente progettati per tutelare le risorse naturali. Inoltre, è il primo campeggio in Germania a partecipare al progetto Volonturismo, nell’ambito del quale i campeggiatori contribuiscono al lavoro di conservazione della natura. Il Campingpark Havelberge è stato sottoposto a un rigoroso accertamento e ha ricevuto il riconoscimento Ecolabel UE nell’autunno del 2021.

Classificazione ADAC: 4,5 stelle, valutazione degli utenti: Favoloso (4,3)

Il Nysted Strand Camping è stato il primo e finora unico campeggio in Danimarca a ricevere il marchio ECOLABEL UE. La gestione sostenibile ed ecologica di questa struttura sull’isola di Lolland, nel Mar Baltico, è quindi già ben documentata. Ciò che lo rende così speciale è il coinvolgimento degli ospiti in attività nella natura e legate al tema della tutela ambientale, per invitare i campeggiatori in una maniera leggera e positiva a scegliere uno stile di vita sostenibile e attento all’ambiente.

Il programma per gli ospiti comprende un quiz sulla natura per i bambini, escursioni a piedi e in bicicletta con guide naturalistiche esperte, meditazione sotto le stelle e la possibilità di piantare alberi insieme.

I finalisti nella categoria “Innovazione e progresso”

Il primo campeggio glamping d’Europa nel cuore del Chianti presenta un’ampia varietà di alloggi glamping. Dall’Airlodge a due piani con vista sulle stelle, al Bohemian Lodge con il suo look vintage, fino allo School Bus americano trasformato in casa vacanze, ce n’è per tutti i gusti. I gestori sviluppano costantemente nuove proposte glamping e le realizzano con cura nell’ampio parco. L’ultima lascia veramente a bocca aperta: un caravan Airstream trasformato in una casa di lusso con terrazza lounge e vasca idromassaggio.

Questo campeggio sulla soleggiata Costa Daurada offre ai suoi ospiti una serie di attrazioni e servizi che rendono la vacanza in campeggio ancor più piacevole. I campeggiatori trovano qui cinque diversi parchi acquatici, un’ampia offerta di sport e intrattenimento. Gli elementi innovativi si trovano nei dettagli. Particolarmente suggestiva è l’architettura del nuovo edificio sanitario con zona bagno riscaldata e cabine private prenotabili online. Molto apprezzato è il servizio gratuito di lavastoviglie con cicli di lavaggio express: massima efficienza in soli 5 minuti!

Chi l’ha inventato? Gli svizzeri! Con il TCS Pop-Up Glamping, gli esperti svizzeri di campeggio del Touring Club Svizzero hanno creato un’esperienza glamping unica ed esclusiva sopra i boschi delle Alpi. Il villaggio pop-up, composto da 20 tende confortevoli e due tende suite, combina la natura con il comfort, un servizio eccellente, una cucina straordinaria e gli eccellenti vini della regione. Un’esperienza di campeggio molto particolare e insolita.

I finalisti nella categoria “Cambiamento demografico e accessibilità”

Il Camping Harfenmühle, una piccola struttura in Renania-Palatinato, mostra ai grandi come implementare con successo l’idea del “campeggio per tutti”. Con molto cuore, impegno e intelligenza, è stato creato un accesso senza barriere a tutte le aree. I servizi igienici adatti

alle famiglie, con docce in piano e lavabi accessibili alle sedie a rotelle, sono parte integrante di questo progetto, così come i parcheggi, i ristoranti e le case mobili privi di barriere architettoniche.

Il campeggio è certificato V4A da anni, in riconoscimento del fatto che l’intero complesso turistico e le relative spiagge sono accessibili a tutti, anche e soprattutto agli ospiti con disabilità. Sono presenti servizi igienici e case mobili senza barriere architettoniche, e le persone in sedia a rotelle possono raggiungere le spiagge senza problemi. La novità del 2022 sono le strutture del campeggio per le persone ipovedenti e non vedenti: l’intero villaggio vacanze può essere esplorato attraverso mappe tattili e materiale informativo in Braille.

Les Jardins de la Pascalinette, un campeggio immerso in un vigneto nel dipartimento del Var, ha già ottenuto il riconoscimento “Tourisme & Handicap” nel 2012. A buon diritto, dato che quasi tutte le aree sono prive di barriere architettoniche e adattate alle esigenze delle persone con disabilità motorie e mentali. Che si tratti di case mobili, piazzole per camper e tende o strutture sportive e per il tempo libero, tutto è progettato per garantire un accesso senza ostacoli a tutti gli ospiti.

I finalisti nella categoria “ADAC Camping Booking Award”

Il Camping De Kleine Wolf di Stegeren, nei Paesi Bassi, consente agli ospiti di godersi appieno la vacanza con una perfetta programmazione digitale, grazie all’offerta online di De Kleine Wolf per la customer journey. Tutto è “preparato” digitalmente, dalla prenotazione online con informazioni sulle condizioni di pagamento e sul riconoscimento delle targhe, alla “De Kleine Wolf App” con informazioni sull’arrivo e la partenza, consigli per escursioni turistiche e informazioni sul campeggio. Nonostante la digitalizzazione, il tocco personale non manca. La registrazione si effettua comunque alla reception e tutte le informazioni sono disponibili anche di persona, per telefono e/o per e-mail. Un mix perfetto!

In questo campeggio situato sulla costa del Mar Baltico, nel Meclemburgo, non si ha accesso senza aver prenotato online in anticipo. L’intero processo di prenotazione è digitalizzato.

Sono accettate solo prenotazioni online. Per il check-in online gli ospiti che arrivano senza prenotazione possono utilizzare un terminale nell’edificio che prima ospitava la reception. L’accesso al campeggio è controllato da una barriera con riconoscimento delle targhe. Il vantaggio per i campeggiatori è l’assenza di tempi di attesa al momento del check-in e del check-out: la piazzola desiderata può essere raggiunta immediatamente. Il gestore, d’altra parte, invece di doversi occupare di noiose registrazioni e cancellazioni, ha più tempo per prendersi cura dei suoi ospiti e del suo campeggio.

Zaton Holiday Resort (Croazia) https://www.pincamp.de/campingplaetze/zaton-holiday-resort Classificazione ADAC: 5 stelle, valutazione degli utenti: Favoloso (4,4)

Lo Zaton Holiday Resort, vicino a Zara, è un pioniere per la digitalizzazione dei campeggi. Già da tempo gli esperti croati di campeggio si sono affidati alla prenotazione online tramite il proprio sito web e tramite interfacce con altre piattaforme di prenotazione come PiNCAMP. Con ottimi risultati: lo Zaton Holiday Resort è uno dei campeggi più prenotati su PiNCAMP.de.

La cerimonia di premiazione degli ADAC Camping Awards 2023 si svolgerà nuovamente come evento dal vivo durante il gala ADAC Camping a Stoccarda il 13 gennaio 2023.

Ultimi aggiornamenti

In base a quello che hai letto

Orlando in Chianti tra i campeggi più innovativi d’Europa

Il duro lavoro ha portato un importante riconoscimento per il team di Vacanze Col Cuore e per Loek Van De Loo, Ceo del famoso...

Lago Idro Glamping Boutique nominato most outstanding accommodation

La nomina viene dalla ANWB, la celebre organizzazione di assistenza e pianificazione viaggi olandese, con una capillare presenza in tutta Europa, che, ogni anno,...

I nuovi trend del settore en plein air: pubblicato il report di CampingVillage

Pubblicato l’ultimo osservatorio sul turismo en plein air di CampingVillage.Travel, noto portale italiano dei campeggi con importanti novità: Il settore, certifica il rapporto, si...