Faita-FederCamping ad InOut 2023

Si è svolta a Rimini la 60° esposizione del turismo con la partecipazione di importanti attori del mondo Outdoor

La fiera di Rimini quest’anno ha visto la grande partecipazione di Faita-FederCamping con molti eventi dedicati agli imprenditori ed al mondo del turismo Open Air. Presso lo spazio Faita, allestito nella Hall B5 da Crippaconcept, nella Open Air Arena ed in altre arene, imprenditori, membri della Federazione, professori e tecnici, hanno avuto modo di confrontarsi e presentare i recenti numeri sul turismo outdoor della stagione 2023. Con quasi 11 milioni di arrivi e 70 milioni di presenze, la stagione, (in alcuni casi ancora in corso mentre scriviamo) è stata molo positiva per le imprese del comparto.

La Kermesse è iniziata mercoledì 11 ottobre con l’assemblea nazionale Faita FederCamping dove, moderati dal giornalista Gianluca Semprini, il Presidente Alberto Granzotto, Le Professoresse Magda Antonioli del MET Bocconi e Valeria Minghetti del CISET, Andrea Agazzani di Thrends, con il saluto introduttivo del Sindaco di Cavallino Treporti Roberta Nesto, hanno fatto il punto sulla situazione del turismo Open Air e sui risultati raggiunti negli ultimi anni, con particolare attenzione alle dinamiche dei flussi turistici. Qui potete trovare la registrazione completa.

Il 12 ottobre invece, presso la Pool Wide Arena, si è svolto il panel dal titolo: “Turismo Outdoor: perché piace e piacerà. Il segreto per rafforzare il legame tra natura ed ospite. Con il Presidente di Faita-FederCamping Alberto Granzotto, Ferruccio Alessandria presidente Assopiscine, Alessandro Massimo Nucara Direttore Generale Federalberghi. Moderati dalla giornalista Gaia Guarino, i partecipanti hanno affrontato il tema dell’importanza delle sia, parchi acquatici e del rapporto con l’acqua nelle strutture ricettive, riconoscendone l’alto valore aggiunto che piscine, wellness e strutture termali apportano ad esse. Potete qui vedere la registrazione completa dell’evento.

Sempre lo stesso giorno si è poi svolto presso la Open Air arena l’incontro dal titolo: “Dalla tenda e picchetto al Glamping: comunicare il cambiamento” Con Marco Sperapani, Segretario Generale Faita-FederCamping, Nicola Del Vecchio ed Emanuele Nardin di Teamwork, Marco Vescovi di Jampaa ed Alessandro Marchetto del gruppo di lavoro dello IED-Design che ha lavorato sul rebrending del logo Faita. È stata presentata anche quella che sarà una piattaforma per aiutare le imprese nel lavoro di comunicare le proprie strutture con i social media. Qui trovate l’intervento completo.

Infine il 13 ottobre presso la Open Air Arena si è parlato di accessibilità e sostenibilità, Moderati da Marco Gisotti, sono intervenuti il Presidente di Faita Alberto Granzotto, con Roberto Vitali di Village4All, Paola Fagioli di Legambiente Turismo  e Manfredi Vale di IMQ eAmbiente, qui potete trovare la registrazione dell’evento.

In conclusione la fiera quest’anno ha visto tantissimi partecipanti fra espositori ed eventi, specialmente per quanto riguarda il turismo Open Air, che ha conseguito in questo 2023 una crescita non indifferente.

Ultimi aggiornamenti

In base a quello che hai letto

Certezze per l’Open Air

“Sulle concessioni demaniali abbiamo bisogno di certezze: con l’avvento della prossima stagione occorrerà garantire servizi certi e di qualità agli oltre 10 milioni di...

Hospitality 2024 un bilancio positivo per l’open air

Si è conclusa la 48° edizione della fiera dell’ospitalità di Riva del Garda, il più importante appuntamento trentino per gli operatori del settore e...

L’assistente virtuale di nuova generazione: Open Air Hub e l’evoluzione digitale

Introduzione all'Innovazione Open Air Hub sta modificando l’approccio alla tecnologia del mondo del campeggio e dell'ospitalità all'aperto, posizionandosi come un assistente virtuale d’avanguardia. Originariamente ideato...