Turismo a Roma: come la città eterna è riuscita ad aumentare arrivi e presenze

Il 2024 è l’anno delle conferme per il Turismo a Roma.
La Capitale continua a essere una delle mete turistiche più ambite al mondo. Con il suo ricco patrimonio storico, artistico e culturale, la città eterna attira milioni di visitatori ogni anno. Nel primo semestre 2024 si è registrato un incremento significativo del flusso turistico, sostenuto da eventi culturali di rilievo, nuove aperture museali e dal clima favorevole che ha incentivato i viaggi.

Dati e Statistiche del Turismo a Roma nel 2024

Secondo i dati forniti dall’Ente del Turismo di Roma, nei primi cinque mesi del 2024, la città ha registrato un incremento del 12% nel numero di visitatori rispetto allo stesso periodo del 2023.
Si stima che oltre 15 milioni di turisti abbiano visitato Roma nel primo semestre dell’anno. Di questi, il 60% sono turisti internazionali, provenienti principalmente dagli Stati Uniti, dalla Cina, dalla Germania e dal Regno Unito.

L’aumento dei visitatori è stato favorito da una serie di iniziative promozionali e dall’ampliamento delle rotte aeree dirette verso l’aeroporto di Fiumicino. Inoltre, l’apertura del nuovo Museo della Storia Romana e il restauro del Colosseo, che ha rivelato nuove aree visitabili, hanno attratto ulteriori flussi turistici.

Turismo a Roma: volano dell’economia locale

Il turismo a Roma rappresenta una parte significativa dell’economia locale. Nel 2024, il settore turistico ha contribuito con circa 8 miliardi di euro all’economia della città, con una spesa media per turista di circa 500 euro. Alberghi, ristoranti e negozi hanno beneficiato notevolmente di questo aumento, con un tasso di occupazione alberghiera che ha raggiunto l’80% nei mesi di aprile e maggio.

Il comparto turistico Open Air della Capitale offre un’offerta ricettiva di oltre 12.000 posti letto, generando oltre due milioni e mezzo di presenze turistiche l’anno. La qualità delle strutture all’aria aperta presenti a Roma e dei servizi da esse erogate, è certificata ogni anno dai milioni di visitatori che scelgono di soggiornare a Roma attraverso modalità innovative, eco-compatibili e capaci di offrire servizi con un eccellente rapporto qualità/prezzo.

Turismo a Roma: Il riconoscimento europeo


Importanti testimonianze di gradimento sono state espresse a livello Europeo, attraverso una graduatoria redatta qualche anno fa da alcuni media internazionali. Fra questi Der Spiegel ed El Mundo, per citarne forse i più importanti, dove le imprese all’aria aperta di Roma sono stata dichiarate come le migliori nelle città d’arte Europee.
La particolare tipologia di utenti delle strutture è caratterizzata da un’accentuata dinamicità, rappresentata dalla voglia di scoprire i territori visitati, cercandone di conoscere al meglio il patrimonio culturale, storico e artistico.
Dall’incrocio domanda/offerta, emerge in modo netto come le attuali tendenze pongano in evidenza una ricerca crescente e diffusa di natura, cultura e qualità della vita, soprattutto attraverso la ricerca di forme di ricettività ecocompatibili e confortevoli (Mobil Home, Camper di ultima generazione, Glamping, etc.).

Previsioni per la Stagione Estiva 2024

Le previsioni per la stagione estiva 2024 sono estremamente positive. Si prevede che il numero di visitatori continui a crescere, con un picco previsto tra giugno e agosto. Le prenotazioni per l’estate sono già aumentate del 15% rispetto all’anno precedente, segno del crescente interessei una forte domanda.

Diversi fattori contribuiscono a queste previsioni ottimistiche. In primo luogo, la stabilità politica e la sicurezza della città fanno di Roma una destinazione attraente. Inoltre, il calendario di eventi estivi, tra cui il famoso Festival dell’Estate Romana e concerti di artisti internazionali al Circo Massimo, è un forte richiamo per i turisti.

Il settore dei viaggi di lusso sta vedendo una crescita particolare, con un aumento delle prenotazioni per hotel a cinque stelle, campeggi e tour personalizzati. Questo segmento di mercato contribuisce in maniera significativa all’economia locale, con una spesa media per turista molto più elevata rispetto ai viaggiatori di massa.

Le Sfide e le Opportunità del turismo romano in crescita

Nonostante le prospettive positive, il turismo a Roma deve affrontare alcune sfide.
La gestione dei flussi turistici e la sostenibilità sono questioni cruciali.
L’affollamento nei siti storici e nei musei può ridurre la qualità dell’esperienza per i visitatori e mettere a rischio il patrimonio culturale della città.

Per affrontare queste sfide, l’amministrazione locale sta implementando diverse iniziative.
Tra queste, la promozione di itinerari alternativi per decongestionare le principali attrazioni turistiche e la digitalizzazione dei servizi turistici per migliorare l’efficienza e la gestione dei visitatori.
Il 2024 si sta confermando come un anno di grande successo per il turismo a Roma.
Con un aumento costante dei visitatori, eventi culturali di richiamo e una crescente offerta di servizi di alta qualità, la città eterna continua a essere una meta di primo piano a livello mondiale.
Tuttavia, per garantire uno sviluppo sostenibile del settore, sarà fondamentale affrontare le sfide legate alla gestione dei flussi turistici e alla preservazione del patrimonio culturale.

Turismo a Roma: tra un’estate alle porte e il Giubileo che verrà

Roma si prepara così a un’estate ricca di opportunità, pronta ad accogliere i turisti con la sua bellezza senza tempo e una rinnovata capacità di offrire esperienze indimenticabili.
Infine, il Giubileo appare essere una incredibile opportunità per la città come dimostrato dalla “Giornata mondiale dei bambini” che ha visto i campeggi di Roma e di FAITA Lazio impegnati attivamente per ospitare in maniera impeccabile i giovanissimi turisti ed i loro accompagnatori. Il comparto del turismo all’aria aperta della Capitale, rappresentando una soluzione modulare che si adatta in modo flessibile e dinamico alle diverse capacità di spesa e consentendo il contatto con la natura secondo una formula turistico ricettiva eco sostenibile e di qualità, sembra avere tutte le carte in regola per rispondere in maniera adeguata a tale domanda. Inoltre, le strutture all’aria aperta di Roma, essendo ubicate in zone non centrali, contribuiscono certamente al decongestionamento della capitale, alleggerendo il peso antropico nel centro storico nelle fasi di partenza e rientro dalla struttura ricettiva.

Ultimi aggiornamenti

In base a quello che hai letto

I campeggi del Lazio ospitano i pellegrini della “Giornata mondiale dei bambini”

Roma 25 maggio, in una bella giornata di sole al camping Capitol alle porte di Roma si vedono tantissimi bambini, sono loro i protagonisti...

Previsioni positive per la Pasqua

I dati appena diffusi dall’Assessore al Turismo Di Roma Alessandro Onorato, parlano di una Pasqua molto promettente per le strutture ricettive della capitale: “parliamo...

Turismo record a Roma

Oltre 35 milioni di turisti nel 2023 hanno visitato Roma, perlopiù concentrati nelle zone del centro (Vaticano-flaminio-spagna e via veneto) pari allo 0,3% del...